#

Le news di Eco-Verde

privacy

DGPR: Il Nuovo Codice sulla Privacy adeguato al Regolamento UE 679/2016

DAL 19 SETTEMBRE  IL NUOVO DECRETO NAZIONALE CHE ARMONIZZA LA NORMATIVA IN MATERIA DI PRIVACY AL GDPR   In Gazzetta Ufficiale del 4 settembre 2018 è stato pubblicato il D.Lgs. n. 101 del 10 agosto 2018, che armonizza il D.Lgs. 196/03 e s.m.i. (il nostro Codice in materia di Privacy) al Regolamento UE 2016/679 (GDPR). Il Decreto entrerà

privacy

Scadenza Termini Adeguamento Privacy

Il 25 maggio 2018 il Regolamento Ue 2016/679 è divenuto operativo. Sono divenute operative le norme sugli adempimenti, ma i lavori legislativi sono ancora in corso e molti aspetti sono applicabili, ma ci sono anche tante altre cose per cui il legislatore o il Garante della privacy devono ancora scrivere regole. L’ultima novità risale al 17 maggio: la

30-news-corso-privacy

FORMAZIONE REGOLAMENTO PRIVACY

Un’idonea formazione sul nuovo regolamento per la privacy costituisce un prerequisito per potere operare all’interno delle organizzazioni, delle imprese e delle aziende di piccole e grandi dimensioni. Essa dovrebbe, alla luce del Regolamento, presentare un taglio interdisciplinare e riguardare tutti i soggetti. La formazione dovrebbe essere finalizzata ad illustrare i rischi generali e specifici dei

29

Acrilammide: un rischio in cucina

Dall’11 aprile 2018 viene applicato il Regolamento UE 2017/2158 della commissione del 20 novembre 2017 che istituisce misure di attenuazione e i relativi livelli di riferimento per la riduzione della presenza di acrilammide negli alimenti, una sostanza riconosciuta come cancerogena dall’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA). L’acrilammide è un composto organico che si forma

28

Nuovo Regolamento Privacy (Reg. UE 2016/679)

Nuova normativa in materia di protezione dei dati personali   A partire dal prossimo 25 maggio 2018 entrerà in vigore il nuovo Regolamento in materia di protezione dei dati personali (Regolamento UE 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016), andando a sostituire ed abrogare il D.Lgs. 196/03 e s.m.i. attualmente in

Stopwatch on Red Keyboard Button.

Non solo MUD

Eco-Verde srl vi ricorda che entro la fine di Aprile, oltre ad avere la scadenza per la compilazione e la dichiarazione del MUD,  scadranno altri adempimenti da portare a termine per la gestione dei rifiuti, vi ricordiamo infatti:   Contributo Sistri 2018 per aziende produttrici di rifiuti pericolosi con oltre 10 addetti. Per conoscere l’importo

26

Abilitazione all’uso di Macchine Agricole

Abilitazione all’uso delle macchine agricole: entrato in vigore definitivamente l’obbligo del “patentino” per l’uso dei trattori agricoli e forestali   Dal 1 gennaio 2018, dopo numerose proroghe,  ad oltre 5 anni dall’emanazione dell’Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012 (che individua le attrezzature di lavoro per l’uso delle quali è richiesta un aspecifica abilitazione), è

25

Circolare Gestori Ambientali – DURC

Oggetto: Circolare del Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali prot.n.31 del 8/1/2018  – regolarità contributiva – richiesta copia DURC Tra i requisiti previsti per il rilascio, ed il mantenimento, dell’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali vi è anche il regolare pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali. Tale requisito viene verificato direttamente dalla competente Sezione Regionale / Provinciale

024

Proroga SISTRI

Sistri – Proroga apparato sanzioni Stai navigando alla ricerca di informazioni in merito al SISTRI? Ti comunichiamo che con la pubblicazione della recente Legge n.205 del 27 dicembre 2017 (Legge di Bilancio), entrata in vigore il 1 gennaio 2018,  è stato prorogato ulteriormente il termine dell’entrata in vigore del sistema sanzionatorio SISTRI relativamente al suo non

23

Etichettatura prodotti Lattiero-Caseari

Il 16 ottobre 2017 è scattato definitivamente l’obbligo di indicare in etichetta l’origine del latte e dei prodotti lattiero–caseari come burro, formaggi, yogurt, ecc, fanno eccezione i prodotti da banco per i quali la norma è su base volontaria. Tale normativa ha lo scopo di impedire che i prodotti stranieri siano spacciati come “Made in