#

privacy

DGPR: Il Nuovo Codice sulla Privacy adeguato al Regolamento UE 679/2016

DAL 19 SETTEMBRE  IL NUOVO DECRETO NAZIONALE CHE ARMONIZZA LA NORMATIVA IN MATERIA DI PRIVACY AL GDPR

 

In Gazzetta Ufficiale del 4 settembre 2018 è stato pubblicato il D.Lgs. n. 101 del 10 agosto 2018, che armonizza il D.Lgs. 196/03 e s.m.i. (il nostro Codice in materia di Privacy) al Regolamento UE 2016/679 (GDPR). Il Decreto entrerà in vigore il prossimo 19 settembre.

L’insieme delle nuove regole sulla protezione dei dati personali si rivela particolarmente complesso e per il GDPR, ormai in vigore dal 25 maggio 2018, sarà l’Autorità Garante a dire l’ultima parola con l’insieme delle disposizioni attuative previste dal D.Lgs. 101/08.

Il D.Lgs. 101/08 stabilisce misure di semplificazione per le micro, piccole e medie imprese, per le quali dovrà tuttavia esprimersi il Garante per la protezione dei dati personali, promuovendo modalità semplificate di adempimento degli obblighi da parte del Titolare del trattamento.

Vengono forniti anche chiarimenti in materia di sanzioni amministrative e penali previste in caso di violazione delle novità previste dal GDPR. In base a quanto previsto dal testo del nuovo decreto, è stabilita la possibilità, per i provvedimenti non ancora definiti con l’adozione dell’ordinanza di ingiunzione, di pagare la sanzione in misura ridotta (pari a due quinti del minimo) entro il termine di 90 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto attuativo.

Altra novità riguarda le regole in merito agli obblighi del titolare del trattamento nei casi di ricezione di curriculum finalizzati all’instaurazione di un rapporto di lavoro. Le informazioni previste dall’articolo 13 del GDPR (tra cui le finalità del trattamento e i dati del DPO) dovranno essere fornite al momento del primo contatto utile successivo all’invio.

Il nuovo Decreto dispone inoltre che, per i dati relativi alle persone decedute, i diritti di accesso e di portabilità dei dati (articoli 15 e 22 del GDPR) potranno essere ereditati da chi ha un interesse proprio, o agisce a tutela dell’interessato, in qualità di suo mandatario, o per ragioni familiari meritevoli di protezione. L’interessato potrà espressamente vietare questa possibilità, presentando dichiarazione scritta al titolare del trattamento, senza incidere sull’esercizio dei diritti patrimoniali di terzi in caso di decesso o di difesa dei propri interessi in giudizio.

Per i minori di quattordici anni, inoltre, il consenso al trattamento dei dati personali dovrà essere esercitato da chi ne esercita la responsabilità genitoriale.


Queste ed altre novità saranno dettagliate nel prossimo corso; l’offerta formativa è aperta a tutti coloro che vogliono entrare in possesso delle basi di questo nuovo regolamento per la gestione dei dati personali; durante lo svolgimento il discente sarà seguito dal docente nella compilazione di un test di autovalutazione che permetterà di valutare la tipologia di adempimenti da mettere in atto presso la propria azienda.

La prossima data di svolgimento del corso sarà:

26 Ottobre 2018 | 14:30 – 18:30

Per maggiori informazioni e per rimanere aggiornato sui prossimi corsi consulta il nostro sito internet

https://www.eco-verde.com/

oppure contattaci telefonicamente al numero 0577/49187

o scrivendo a info@eco-verde.com

 

eco#verde