#

LEGGE N. 165 RECANTE MODIFICHE E NOVITÀ DELLA CERTIFICAZIONE VERDE NEI LUOGHI DI LAVORO PUBBLICI E PRIVATI

Il 20 Novembre 2021 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale la Legge n. 165 del 19 Novembre 2021 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 Settembre 2021 n. 127, recante misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’ambito applicativo della Certificazione Verde COVID-19 e il rafforzamento del sistema di screening”.

Le novità introdotte sono le seguenti:

– i lavoratori, sia del settore pubblico che privato, possono chiedere di consegnare una copia della propria Certificazione Verde COVID-19 al Datore di Lavoro, venendo così esonerati dai controlli fino al termine della scadenza;

– non è prevista nessuna sanzione, sia per il lavoratore pubblico che privato, nel caso in cui la Certificazione Verde COVID-19 scada durante il turno lavorativo e la permanenza del lavoratore è consentita esclusivamente fino al termine del turno lavorativo;

– nelle aziende sotto i 15 dipendenti, il Datore di Lavoro può sospendere i lavoratori sprovvisti di Certificazione Verde COVID-19 per la durata corrispondente a quella del contratto di lavoro stipulato per la sostituzione, comunque per un periodo non superiore a dieci giorni lavorativi, rinnovabili fino al termine del 31 dicembre 2021, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del posto di lavoro;

– i datori di lavoro possono promuovere campagne di informazione e sensibilizzazione;

 – le stesse regole delle attività didattiche verranno applicate anche per le attività teatrali a scuola;

– nel lavoro in somministrazione, la verifica della Certificazione Verde COVID-19 spetta all’utilizzatore, mentre il somministratore ha l’onere di informare i lavoratori sulle prescrizioni.

eco#verde