#

LINEE GUIDA PER LA RIPRESA DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE E SOCIALI

In data 1 aprile 2022 è stata indetta un’ordinanza dal Ministero della Salute recante “Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali”, che ha effetti a decorrere dal 1 aprile 2022 fino al 31 dicembre 2022, fatte salve le specifiche disposizioni di legge.

L’allegato di questa ordinanza prevede le misure generali e specifiche divise per ogni settore di attività.

Le misure generali prevedono:

– informazione degli esercenti con misure di prevenzione e capienza massima;

– obbligo di possesso e presentazione della certificazione verde dove prevista;

– uso corretto dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie dove previsto;

– mettere a disposizione soluzioni igienizzanti per le mani;

– igienizzare frequentemente tutti gli ambienti;

– ricambio frequente di aria, sia naturalmente che con impianti meccanizzati.

Le misure specifiche vanno ad integrare quelle generali e sono diverse per ogni settore di attività.

RISTORAZIONE E CERIMONIE

Deve essere privilegiato l’accesso con prenotazione. Nel locale non possono essere presenti più clienti di quanti siano i posti a sedere. Se fosse possibile, privilegiare spazi esterni. Posizionare i tavoli in modo da mantenere almeno 1 metro di distanza tra clienti di tavoli diversi. Far consultare il menù digitalmente. Igienizzare le postazioni ogni cambio tavolo. Favorire i pagamenti elettronici.

ATTIVITÀ TURISTICHE E RICETTIVE

– Spiagge e stabilimenti balneari

Deve essere privilegiato l’accesso con prenotazione. Favorire i pagamenti elettronici. Riorganizzare gli spazi per evitare assembramenti e code. Igienizzare frequentemente le aree comuni. Igienizzare ad ogni cambio di persona le postazioni comprendenti lettini, sdraio, sedie e ombrelloni. Per le spiagge libere è fondamentale la responsabilizzazione individuale.

– Attività ricettive

Il distanziamento sociale non si applica ai membri dello stesso gruppo familiare o conviventi, ne alle persone che occupano la stessa camera o lo stesso ambiente per il pernottamento. Favorire pagamenti elettronici e sistemi automatizzati per il check-in e il check-out. L’uso degli ascensori deve essere tale da consentire il distanziamento di almeno 1 metro, seppur con la mascherine, con possibilità di deroghe per le persone sopra citate. Igienizzare frequentemente tutti gli ambienti comuni e le superfici toccate con maggior frequenza.

Strutture turistico ricettive all’aria aperta – igienizzazione dei servizi pubblici almeno due volte al giorno.

Rifugi alpini ed escursionistici e ostelli della gioventù – gestire correttamente le strutture comuni per garantire il distanziamento ed evitare assembramenti. Per i posti letto ad uso promiscuo deve essere garantito il distanziamento interpersonale di almeno un metro, con i letti ad almeno n metro l’uno dall’altro.

Impianti di risalita – devono essere riorganizzati gli accessi alle biglietterie e agli impianti di risalita per evitare code e assembramenti. Indossare correttamente i dispositivi di protezione delle vie respiratorie dove previsto dalla normativa. Areare sempre i veicoli chiusi. Non consumare cibi e bevande negli ambienti al chiuso.

CINEMA E SPETTACOLI DAL VIVO

Deve essere definito il numero massimo di spettatori presenti contemporaneamente. Nei percorsi di entrata ed uscita deve essere garantito l’ordine evitando assembramenti e code. Favorire le modalità di pagamento elettroniche. Distribuire gli spettatori in modo omogeneo per garantire il distanziamento interpersonale. Utilizzare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie dove previsto. Igienizzare frequentemente tutti gli ambienti, facendo attenzione alle superfici maggiormente toccate.

PISCINE TERMALI E CENTRI BENESSERE

Privilegiare l’accesso tramite prenotazioni. Pianificare un programma delle attività per prevenire code e assembramenti. Favorire modalità di pagamento elettroniche. Organizzare gli spogliatoi e le docce in modo da garantire la distanza interpersonale di almeno un metro. Igienizzare frequentemente le aree comuni, gli spogliatoi, le docce e le cabine.

Trattamenti alla persona – per l’espletamento della prestazione, dove non è possibile garantire la distanza di un metro, è necessario l’utilizzo delle mascherine FFP2. L’operatore deve igienizzarsi frequentemente le mani ed usare camici e guanti monouso. Per i trattamenti personali deve essere utilizzato un telo monouso e deve essere disinfettato il lettino al termine del trattamento. Le stanze devono essere ad uso singolo o familiare, mentre in quelle collettive deve essere sempre garantito il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro. Areare i locali e igienizzare le superfici e l’ambiente tra un trattamento e l’altro. Utilizzare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie secondo quanto stabilito dalla normativa vigente. Per l’utilizzo di ambienti caldo-umidi è necessario che sia assicurato il distanziamento interpersonale di almeno due metri.

Servizi alla persona – Riorganizzare gli spazi per evitare assembramenti e code e per garantire il distanziamento sociale. Mettere a disposizione più copie delle riviste. Igienizzare adeguatamente le postazioni. Favorire modalità di pagamento elettroniche. La doccia abbronzante deve essere areata tra una seduta e l’altra.

COMMERCIO

Commercio al dettaglio – prevedere regole di accesso per evitare code e assembramenti e per garantire il distanziamento interpersonale di almeno un metro. Se gli acquisti vengono fatti in autonomia deve essere resa obbligatoria la disinfezione delle mani prima della manipolazione della merce. Favorire modalità di pagamento elettroniche

Commercio al dettaglio su aree pubbliche – assicurare la riorganizzazione degli spazi per consentire l’accesso ordinato ed evitare code e assembramenti. Assicurare maggiore distanziamento dei posteggi ed individuare per ciascuno un’area in cui limitare la concentrazione massima di clienti.

MUSEI, ARCHIVI, BIBLIOTECHE, LUOGHI DELLA CULTURA E MOSTRE

Regolamentare gli accessi per evitare code ed assembramenti. Igienizzare frequentemente le superfici e gli ambienti, facendo attenzione a quelle maggiormente toccate. Disinfettare le audioguide al termine di ogni utilizzo.

PARCHI TEMATICI E DI DIVERTIMENTO

Garantire un sistema di prenotazione, pagamento, ticket e compilazione modulistica on-line per evitare code e assembramenti. Riorganizzare gli spazi di accesso e uscita per evitare code e assembramenti. Igienizzare frequentemente le aree comuni, i servizi igienici e le attrazioni.

CIRCOLI CULTURALI, CENTRI SOCIALI E RICREATIVI

Riorganizzare gli spazi per evitare assembramenti e garantire la distanza interpersonale di almeno due metri. Privilegiare lo svolgimento dell’attività all’aria aperta dove possibile. Privilegiare attività a piccoli gruppi di persone. Mettere a disposizione più copie di riviste da consultare dopo l’igienizzazione delle mani. Igienizzare frequentemente tutti gli ambienti, in particolare quelle maggiormente toccate.

CONVEGNI, CONGRESSI E GRANDI EVENTI FIERISTICI

Individuare, in base alla capienza degli spazi, il numero massimo di persone. Riorganizzare gli spazi e privilegiare tecnologie digitali per garantire l’accesso in modo ordinato ed evitare code e assembramenti. Disinfettare prima dell’utilizzo tutte le attrezzature a disposizione dei relatori. Nelle aree espositive organizzare l’ambiente per garantire il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro. Igienizzare frequentemente gli ambienti, anche al termine di ogni attività di gruppo.

SALE GIOCHI, SALE SCOMMESSE, SALE BINGO E CASINÒ

Riorganizzare gli spazi per garantire l’accesso in modo ordinato ed evitare code e assembramenti. Favorire modalità di pagamento elettroniche. Igienizzare frequentemente tutti gli ambienti, in particolare quelle maggiormente toccate. Le apparecchiature che non possono essere pulite e disinfettate non possono essere utilizzate.

SAGRE E FIERE LOCALI

Riorganizzare gli spazi per garantire l’accesso in modo ordinato ed evitare code e assembramenti. Favorire modalità di pagamento elettroniche. Se gli acquisti vengono fatti in autonomia deve essere resa obbligatoria la disinfezione delle mani prima della manipolazione della merce. Igienizzare frequentemente tutti gli ambienti, in particolare le aree comuni e quelle maggiormente toccate.

CORSI DI FORMAZIONE

Privilegiare l’organizzazione in gruppi il più possibile omogenei. Per le esercitazioni pratiche prediligere spazi esterni. Riorganizzare gli spazi per garantire il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro. La postazione del docente dovrà essere ad almeno due metri dalla prima fila dei discenti. Igienizzare frequentemente gli ambienti, anche al termine di ogni attività di gruppo, in particolare quelle maggiormente toccate . Eventuali strumenti e attrezzature dovranno essere puliti e disinfettati ad ogni cambio di utente.

SALE DA BALLO E DISCOTECHE

Definire il numero massimo di presenze contemporanee. Riorganizzare gli spazi per garantire l’accesso in modo ordinato ed evitare code e assembramenti. Privilegiare un sistema di prenotazione, pagamento, ticket e compilazione modulistica on-line per evitare code e assembramenti. Favorire modalità di pagamento elettroniche. Assicurare il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro, mentre per l’attività di ballo almeno due metri. Igienizzare frequentemente tutti gli ambienti, in particolare le aree comuni e quelle maggiormente toccate.


Di seguito il link per la consultazione del testo dell’ordinanza:

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2022/04/04/22A02223/SG

eco#verde