#

NUOVA ORDINANZA REGIONALE N.66 DEL 28/12/2021 PER LA GESTIONE DELL’EMERGENZA COVID-19

Il 28 dicembre 2021 il Presidente della Giunta Regionale Toscana ha firmato una nuova ordinanza che contiene ulteriori misure per la gestione dell’emergenza da COVID-19, in vigore dal 29 dicembre 2021 fino alla fine dell’emergenza sanitaria prevista per il 31 marzo 2022.

La nuova ordinanza, in particolare, precisa le nuove modalità di diagnosi dei casi positivi e dei contatti stretti, le metodiche di tracciamento ed i criteri di fine isolamento e fine quarantena.

Per le modalità di diagnosi il test antigenico rapido positivo sarà sufficiente a definire il caso confermato di Covid-19 con conseguente isolamento del soggetto senza la conferma del test molecolare. Il test antigenico rapido dovrà essere esteso anche ai contatti ad alto rischio del soggetto positivo, che dovranno immediatamente effettuare la quarantena.

Inoltre è stato ritenuto opportuno considerare potenziali Omicron tutti i soggetti con tampone molecolare con esito “rilevato”, procedendo immediatamente al tracciamento.

Per le metodiche, le centrali di tracciamento dovranno seguire le seguenti indicazioni:

– tracciamento dei casi positivi non vaccinati;

– tracciamento dei casi positivi vaccinati;

– tracciamento dei contatti stretti limitatamente a quelli avvenuti nelle 48 ore precedenti.

Chi effettua il tampone antigenico rapido (farmacie, associazioni di volontariato, laboratori privati, medici di base e medicina generale, pediatri di libera scelta) è obbligato ad inserire in tempo reale e correttamente nei sistemi informatici regionali tutti quelli con esito positivo, per garantire la tempestiva presa in carico dei soggetti.

Per quanto riguarda i criteri di fine isolamento e di fine quarantena, l’ordinanza prevede:

– la fine dell’isolamento di un soggetto positivo al Covid-19 può essere effettuata anche attraverso il test antigenico rapido;

per i soggetti che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni, la fine della quarantena è prevista dopo 7 giorni con alla fine un tampone antigenico negativo oppure dopo 14 giorni anche in assenza di test diagnostico per i contatti ad alto rischio, mentre i contatti a basso rischio, per i quali non è necessaria la quarantena, devono mantenere le comuni precauzioni igienico-sanitarie;

per i soggetti non vaccinati o che non hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni, la fine della quarantena è prevista, sia per i contatti ad alto rischio che per quelli a basso rischio, trascorsi 10 giorni con alla fine un test antigenico rapido negativo oppure trascorsi 14 giorni anche in assenza di test diagnostico.

È fortemente raccomandato di far eseguire un test diagnostico a fine quarantena, anche antigenico rapido, per tutte le persone che vivono od entrano regolarmente in contatto con soggetti fragili od a rischio di complicanze.


Di seguito i link per il rimando ai 3 allegati dell’Ordinanza Regionale:

ALLEGATO 1 – https://www.toscana-notizie.it/documents/735693/1398893/ALLEGATO_1_ATTO_2021AP000460_CICLO_1.pdf/ddf998e3-ba14-6257-48b9-b61f25ad0ab9

ALLEGATO 2 – https://www.toscana-notizie.it/documents/735693/1398893/ALLEGATO_2_ATTO_2021AP000460_CICLO_1.pdf/ccd71fe4-3e9e-cf25-708a-80b65b92aa64

ALLEGATO 3 – https://www.toscana-notizie.it/documents/735693/1398893/ALLEGATO_3_ATTO_2021AP000460_CICLO_1.pdf/a8009bce-d771-aef8-ed54-5575baa3fbd6

eco#verde