#

Nuovo Decreto Legge 17 maggio 2021

Il nuovo Decreto Legge approvato dal Consiglio dei Ministri il 17 maggio 2021, entrerà in vigore mercoledì 19 maggio 2021 e prevede una serie di riaperture in zona gialla e un allentamento del coprifuoco. Di seguito si elencano le principali novità previste dal Decreto Legge.

COPRIFUOCO

Nelle zone bianche dal 1° giugno non vige il coprifuoco. Nelle zone gialle dal 19 maggio il coprifuoco passa dalle 22 alle 23; dal 7 giugno passerà alle 24 per poi essere abolito dal 21 giugno. Il coprifuoco continuerà a non vigere per li spostamenti legati a lavoro, salute e necessità.

CENTRI COMMERCIALI

Prevista la riapertura dal 22 maggio di esercizi commerciali in mercati e centri commerciali, gallerie e parchi commerciali nelle giornate festive e prefestive.

RISTORAZIONE

Il nuovo Decreto Legge prevede l’apertura di ristoranti al chiuso dal 1° giugno. Sarà consentito anche il consumo di cibi e bevande all’interno dei locali anche dopo le 18, fino alla chiusura prevista dalle norme sul coprifuoco. Al tavolo resta il limite di 4 persone, se non conviventi.

I menù dovranno essere consultati preferibilmente in formato digitale o dovranno essere plastificati per garantire la disinfezione dopo l’uso. Altrimenti dovranno essere in carta e gettati dopo ogni singola consultazione.

Nei bar la consumazione al banco sarà consentita dal 1° giugno.

BANCHETTI DOPO CERIMONIE CIVILI E RELIGIOSE

Dal 15 giugno è prevista la ripartenza delle feste, comprese le cerimonie civili e religiose, anche al chiuso. Agli ospiti sarà richiesto il green pass, dunque dovranno essere vaccinati, o essere guariti dal Covid, o essere sottoposti a tampone con risultato negativo nelle 48 ore precedenti l’evento.

Dovrà inoltre essere individuato un Covid Manager per verificare il rispetto del protocollo da parte di ospiti e lavoratori. Dovrà tenere per 14 giorni l’elenco dei partecipanti per garantire la tracciabilità in caso di positività fra i partecipanti.

Il buffet dovrà essere servito da personale incaricato, il self service è consentito solo se sul tavolo ci sono porzioni monodose.

I tavoli dovranno essere distanziati di 2 metri.

Se al rinfresco c’è musica dal vivo, i gruppi musicali dovranno essere ad almeno 3 metri di distanza dal pubblico se non ci sono barriere di protezione vicino al microfono. È consentito ai partecipanti di ballare, ma solo all’esterno e ognuno dovrà avere almeno 1,2 mq a disposizione.

Gli eventi in spazi interni sono consentiti solo in zona bianca ed è necessario che gli ospiti abbiano a disposizione 2 mq.

PALESTRE E PISCINE

Dal 1° luglio riapriranno le piscine al chiuso, i centri termali e i centri benessere. In piscina dovrà essere garantito il distanziamento di 7 mq a persona. Saranno previsti ingressi contingentati in spogliatoi e docce evitando l’uso comune degli asciugacapelli. Il gestore potrà vietare l’accesso alle docce invitando i clienti a cambiare rapidamente il costume bagnato.

Negli spogliatoi dovrà essere garantito il distanziamento di almeno 1 metro tra i clienti e dovranno indossare la mascherina.

Le palestre possono riaprire dal 24 maggio. Deve essere assicurato il distanziamento di 2 metri fra le persone e i locali devono avere adeguati sistemi di ricambio dell’aria senza ricircolo. Devono essere previsti percorsi diversi per entrata e uscita. Il personale deve indossare sempre la mascherina, mentre la clientela solo quando non effettua l’allenamento. L’abbigliamento usato per l’attività sportiva deve essere riposto in zaini personali e non devono essere lasciati in luoghi comuni. Dove possibile, è preferibile che il cliente arrivi già indossando l’abbigliamento per l’attività sportiva. Li spazi comuni possono essere utilizzati solo per cambiare gli indumenti minimi e in tempi ridotti, riponendo gli abiti in contenitori sigillati.

Il gestore può evitare l’accesso alle docce invitando i clienti a cambiare rapidamente l’abbigliamento da palestra e ad asciugarsi rapidamente i capelli.

FORMAZIONE

I corsi di formazione pubblici e privati potranno riprendere le lezioni in presenza dal 1° luglio.

DISCOTECHE

L’attività in sale da ballo, discoteche e simili resta sospeso.

PARCHI TEMATICI DI DIVERTIMENTO

L’apertura di parchi tematici e di divertimento è anticipata al 15 giugno.

SPORT: EVENTI E COMPETIZIONI SPORTIVE

La presenza di pubblico è autorizzata per tutti gli eventi e competizioni sportive dal 1° giugno all’aperto e dal 1° luglio al chiuso. La capienza dovrà essere non superiore al 25% di quella massima e il numero di spettatori non superiore a 1000 persone all’aperto e 500 al chiuso.

MONTAGNA

Gli impianti di risalita riapriranno dal 22 maggio. È previsto il contingentamento degli ingressi alle cabinovie e si dovrà sempre indossare la mascherina. Dovrà essere fissato un tetto giornaliero dei biglietti di viaggio vendibili, legato alle caratteristiche del comprensorio sciistico.

Di seguito il link per consultare il testo del Decreto Legge 17 maggio 2021

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/05/18/21G00078/SG

eco#verde